captv text sito img

streaming captv img
sante messe rosario

Programmazione

  • lun-mer-ven-sab inverno

  • martedi inverno

  • lun-mer-ven-sab inverno

  • giovedi inverno

  •  

    lun-mer-ven-sab inverno

  • lun-mer-ven-sab inverno

     

  • domenica Inverno

In Evidenza

  •  

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Avvisi per le messe

    Con la Domenica delle Palme ha inizio la Settimana Santa o Grande Settimana, durante la quale celebreremo il Mistero Pasquale. Nella nostra chiesa le celebrazioni avranno luogo secondo il programma affisso nelle bacheche. Ricordiamo gli appuntamenti principali.

    Nei tre giorni del Triduo Santo, al mattino, alle ore 8.00, avrà luogo Ufficio delle Letture e Lodi.

    Giovedì Santo, alle ore 19.00 la Messa in Coena Domini, che ricorda l’istituzione del Sacerdozio, l’Eucaristia e la lavanda dei piedi da parte di Gesù. Dopo la Messa, alle ore 21.30 l’Ora di Adorazione davanti all’altare della reposizione.

    Venerdì Santo, celebrazione della Passione del Signore: lettura del racconto della Passione del Signore, Preghiera Universale, Adorazione della Croce e Santa Comunione. Alle ore 21.00 Via Crucis nel giardino del convento. In questo giorno corre l’obbligo dell’astinenza dalle carni e del digiuno, dal quale sono dispensati i malati e coloro che hanno superato i 60 anni.

    Sabato Santo, alle ore 21.30 Veglia Pasquale e liturgia eucaristica.

    Domenica di Pasqua: le SS. Messe saranno celebrate secondo l’orario festivo, e cioè alle ore 7-8-9-10-11-12-18-19.

    Ricordiamo infine che è stato pubblicato il programma dei pellegrinaggi di questo anno 2014: chi fosse interessato può leggerlo in bacheca. Per le informazioni relative ai singoli pellegrinaggi siete invitati a rivolgervi alla portineria del convento.

     

     

     

     

     

  • La nostra chiesa, dedicata a Sant’Antonio di Padova e più nota come Chiesa di Sant’Ignazio, è un piccolo santuario molto frequentato dai fedeli di Cagliari e di tutta l’Isola. Quindi in tanti vengono per partecipare alla S. Messa sia nei giorni feriali che in quelli festivi.
    La chiesa e l’attiguo convento offrono, a quanti lo desiderino, l’amministrazione dei Sacramenti, in particolare il sacramento della Riconciliazione.

    Presso il Santuario sono presenti diversi gruppi e attività.

    Essendo il nostro un luogo francescano, da sempre è presente l’Ordine francescano Secolare, costituito da laici che si impegnano a vivere lo spirito del Vangelo in fraternità. Gli incontri hanno luogo ogni secondo e ogni ultimo sabato del mese.
    Della stessa famiglia francescana fanno parte la Gi.Fra. o Gioventù Francescana e gli Araldini.

    Oltre questi gruppi, ogni primo venerdì del mese si riunisce il Gruppo di preghiera P. Pio per un’Adorazione davanti al SS. Sacramento.

    Ogni martedì si riuniscono presso il nostro convento gli aderenti alla Associazione Primavera per una catechesi e la celebrazione dell’Eucaristia.

    Ogni giovedì nella nostra chiesa ha luogo l’esposizione e l’adorazione continua del SS. Sacramento.

    Un’iniziativa del nostro convento è la Bisaccia del Beato Nicola o Dispensa del povero, che, grazie alla collaborazione dei laici, offre un aiuto ai poveri.

  • pellegrinaggi

  • calendario liturgico img

Stampa
PDF

Il Santo del giorno:Venerdì Santo - Passione del Signore

20258

Quante e quante volte i nostri occhi si sono posati su un Crocifisso o una semplice croce, in questo mondo distratto, superattivo, superficiale? 
Quante volte entrando in una chiesa o passando davanti a delle edicole religiose agli angoli delle strade, sui sentieri di campagna o di montagna, o mettendola al collo sia per devozione, sia per moda, i nostri occhi hanno visto la Croce; quante volte sin da bambini ci siamo segnati con il segno della Croce, recitando una preghiera o guardando il Crocifisso appeso alla parete della nostra stanza da letto, iniziando e terminando così la nostra giornata. 
La Croce simbolo del cristianesimo, presente nella nostra vita sin dalla nascita, nei segni del rito del Battesimo, nell’assoluzione nel Sacramento della Penitenza, nelle benedizioni ricevute e date in ogni nostro atto devozionale e sacramentale; fino all’ultimo segno tracciato dal sacerdote nel Sacramento degli Infermi, nella croce astile che precede il funerale e nella croce di marmo o altro materiale, poggiata sulla tomba. 
Così presente nella nostra vita e pur tante volte ignorata e guardata senza che ci dica niente, con occhio distratto e abituato; eppure la Croce è il supremo simbolo della sofferenza e della morte di Gesù, vero Dio e vero uomo, che con il Suo sacrificio ci ha riscattato dalla morte del peccato, indicandoci la vera Vita che passa attraverso la sofferenza. 

Stampa
PDF

La Messa del giorno :18 Aprile

messadelgiorno

 

 

 

 

 

Antifona d'ingresso
Non vi è Antifona d'inizio; la solenne azione liturgica comincia con la preghiera silenziosa, in ginocchio, di tutta l'assemblea.


Colletta
Al posto della Colletta il sacerdote innalza l'Orazione

(Non si dice Preghiamo) 
Ricordati, Padre, della tua misericordia; 
santifica e proteggi sempre questa tua famiglia, 
per la quale Cristo, tuo Figlio, 
inaugurò nel suo sangue il mistero pasquale. 
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Oppure: 
O Dio, che nella passione del Cristo nostro Signore 
ci hai liberati dalla morte, eredità dell’antico peccato 
trasmessa a tutto il genere umano, 
rinnovaci a somiglianza del tuo Figlio; 
e come abbiamo portato in noi, per la nostra nascita, 
l’immagine dell’uomo terreno, 
così per l’azione del tuo Spirito, 
fa’ che portiamo l’immagine dell’uomo celeste. 
Per Cristo nostro Signore.

 

 

Stampa
PDF

Il Pensiero del giorno :18 Aprile

pensierodelgiorno

 

 

 

La Chiesa è cattolica perché è lo spazio, la casa in cui ci viene annunciata tutta intera la fede, in cui la salvezza che ci ha portato Cristo viene offerta a tutti. La Chiesa ci fa incontrare la misericordia di Dio che ci trasforma perché in essa è presente Gesù Cristo, che le dona la vera confessione di fede, la pienezza della vita sacramentale, l’autenticità del ministero ordinato. Nella Chiesa ognuno di noi trova quanto è necessario per credere, per vivere da cristiani, per diventare santi, per camminare in ogni luogo e in ogni epoca.
Papa Francesco - Udienza Generale 9 ottobre 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

la parola del papa